Visione corretta durante la guida diurna

È facile dare la vista per scontata, soprattutto quando sei in movimento. Come guidatore, motociclista, ciclista o persino pedone, è importante sapere  che la visione è responsabile fino al 90% delle informazioni necessarie per reagire in sicurezza. Una vista corretta ti consente di leggere i segnali stradali e individuare eventuali movimenti che si svolgono intorno a te, come per esempio un bambino che sfreccia sul tuo cammino. 

Sapevi che 1 guidatore su 5 non riesce a vedere bene la strada a causa di un difetto visivo non adeguatamente corretto?

Fortunatamente, i difetti visivi più comuni possono essere trattati rapidamente e facilmente. I sintomi di queste condizioni visive possono includere:

  • Difficoltà a concentrarsi sugli oggetti, vicini, lontani o ad entrambe le distanze
  • Visione offuscata
  • Mal di testa
  • Occhi secchi, doloranti o irritati
  • Difficoltà di visione notturna
  • Vedere bagliori o altre distorsioni attorno a luci intense

Probabilmente avrai altre domande sul legame tra vista e sicurezza stradale

Una visione adeguatamente corretta aumenta la tua sicurezza stradale e quella di chi ti circonda. Abbiamo risposto alle domande più comuni poste dai conducenti.

Come influisce la tua visione sulla tua mobilità?

Una visione nitida è fondamentale per la sicurezza stradale. Anche una lieve perdita della vista - o una semplice distrazione - può ridurre il tempo di reazione e causare un incidente.

Come influisce la tua visione sulla tua mobilità e sulla tua sicurezza su strada, pista ciclabile o marciapiede? 

  1. ABBAGLIAMENTO ACCECANTE: Se siete in bicicletta o in automobile, l'abbagliamento provocato dalla luce solare può rendere molto difficile vedere chiaramente. Gli occhiali da sole con protezione dai raggi UV possono aiutare:
  2. VISIONE SFOCATA: I segnali stradali sembrano sfocati a distanza? Difetti visivi non adeguatamente corretti (come la miopia) rendono difficile per i conducenti leggere i segnali di uscita dall'autostrada e per i pedoni e i corridori leggere i segnali ai passaggi stradali.
  3. CRUSCOTTO SFOCATO: Se sei ipermetrope o presbite,puoi avere difficoltà a vedere le indicazioni sul cruscotto della tua auto, alcune delle quali richiedono un monitoraggio frequente.
  4. REAZIONI RITARDATE: Scolari che corrono in strada, auto che sterzano nella tua corsia, vetri rotti sulla pista ciclabile, questi fattori vi portano a sterzare bruscamente a destra o sinistra. Vedere chiaramente - e reagire rapidamente - può evitare incidenti.

Fino all'80% di tutte le menomazioni della vista possono essere prevenute, corrette o trattate. Rivolgiti a un professionista della visione per capire come mantenere la tua visione nitida per una guida più sicura e confortevole.

Come fai a sapere se ti servono gli occhiali mentre guidi?

Quando sei al volante strizzi gli occhi per vedere in lontananza? Potresti aver bisogno degli occhiali per vedere nitidamente tutto quello ciò hai davanti.

La visione sfocata è un sintomo di tutti e quattro i difetti visivi più comuni e facilmente correggibili: miopia, ipermetropia, astigmatismo e presbiopia.

Di sicuro non sei solo. Ben 1 guidatore su 5 (il che significa miliardi di persone in tutto il mondo) non riesce a vedere bene la strada a causa di problemi visivi non adeguatamente corretti. 

Ecco uno sguardo più da vicino su come alcuni di questi difetti visivi possono influenzare la sicurezza stradale:

MIOPIA: i segnali stradali in lontananza appaiono sfocati. Perché è un problema? Se non riesci a leggere il segnale di uscita in lontananza, ti troverai a tagliare bruscamente la strada (mettendo in pericolo te stesso e gli altri) o a prendere la prossima uscita, sbagliando strada.

 

IPERMETROPIA: Siete quasi senza benzina? State guidando troppo veloce? Le indicazioni sul cruscotto possono essere difficili da leggere. In questo caso le conseguenze sulla sicurezza stradale sono evidenti: si può restare bloccati sul lato della corsia o essere multati per eccesso di velocità.

 

Con l'astigmatismo, gli oggetti vicini e lontani possono sembrare sfocati.

A partire dai 40 anni, con l'inizio della presbiopia, comincerai ad avere difficoltà a vedere nitidamente le indicazioni sul cruscotto e altri oggetti a distanza ravvicinata.

La soluzione per ciascuno di questi difetti visivi e è un paio di occhiali. Rivolgiti al professionista della visione per effettuare un controllo visivo e ottenere la tua prescrizione.

Gli occhiali ti permetteranno di vedere nitidamente la strada in lontananza e il cruscotto vicino.

Dovrei indossare gli occhiali da sole mentre guido, vado in bicicletta o in moto?

Sì! Indossare occhiali da sole in una giornata limpida e soleggiata è un ottimo modo per aumentare la sicurezza e il comfort mentre si guida, si va in bicicletta o in moto.

Gli occhiali da sole proteggono dai raggi ultravioletti (UV) e, riducendo notevolmente la luminosità della luce solare, offrono una distrazione visiva in meno mentre guidi sull'autostrada o sfrecci lungo la pista ciclabile.

Gli occhiali da sole - sia graduati che non - proteggono gli occhi dal sole. Se si indossano già gli occhiali, gli occhiali da sole graduati sono la scelta migliore. Se invece si ha una visione perfetta o si indossano le lenti a contatto, gli occhiali da sole non graduati sono la soluzione.

Ci sono occhiali da sole per tutti i tipi di sport e hobby. I ciclisti che fanno agonismo hanno occhiali da sole che permettono loro di cambiare le lenti a seconda della luce e delle condizioni atmosferiche. Per i conducenti, occhiali polarizzati possono contribuire a diminuire l'abbagliamento.

Durante lunghi viaggi o corse, mettere o togliere gli occhiali da sole può significare distogliere per un momento l'attenzione da ciò che è di fronte a te. Ciò può essere pericoloso. Ecco perché le lenti fotocromatiche sono un'altra buona opzione per proteggere gli occhi alla guida.

Le lenti fotocromatiche sono come tre occhiali in uno: chiare in interni, si scuriscono all'esterno offrendo protezione dai raggi del sole e dalla luce blu.

In qualsiasi modo tu scelga di proteggere i tuoi occhi, stai guidando in sicurezza.

In che modo bere alcool danneggia la vista di un conducente?

C'è un motivo per cui non dovresti mai bere e guidare: l'alcool può compromettere significativamente la tua capacità di vedere chiaramente, pensare rapidamente e reagire di conseguenza. Questo significa che guidare sotto l'effetto di alcool ti rende un pericolo per te stesso e per tutti gli altri sulla strada.

Ci sono piccoli muscoli negli occhi che lavorano costantemente per mettere a fuoco. L'alcool influenza la coordinazione muscolare e questi muscoli oculari non fanno eccezione. Quando si consuma più alcool, la messa a fuoco visiva diventa più alterata, si avverte una visione sempre più sfocata e doppia - particolarmente pericolosa quando si guida un veicolo.

L'alcool può anche rendere gli occhi secchi, può diminuire la visione periferica (con conseguente visione a tunnel) e può ridurre la capacità di differenziare tra diversi livelli di contrasto.

La sicurezza stradale inizia con la vista, comprometterla può avere un effetto domino su altre parti del corpo. Dal momento che anche le prestazioni cognitive e il giudizio diventano compromesse con l'aumento del consumo di alcool, questi effetti visivi possono essere pericolosamente sottovalutati.

Quanto sono sicuri i conducenti più anziani?

L'Osservatorio Europeo della Sicurezza Stradale (ERSO) afferma che i preconcetti sul fatto che i conducenti anziani non siano sicuri non sono necessariamente vere e che la sicurezza del conducente "dipende dalle condizioni fisiche e mentali dell'individuo."

L'invecchiamento della vista è considerato dall'ERSO come una delle principali caratteristiche fisiche che rendono i conducenti più anziani più vulnerabili.

L'ERSO ha determinato che "gli autisti anziani hanno più probabilità di ferirsi che di mettere a rischio gli altri", in gran parte a causa della vulnerabilità fisica che avanza con l'età. I conducenti di età superiore ai 75 anni hanno un tasso di infortuni 2 volte superiore e un tasso di mortalità 5 volte superiore rispetto al conducente medio. Questi tassi sono da 3 a 7 volte superiori rispetto alla classe di età precedente: conducenti di 65-74 anni.

Oltre agli errori di rifrazione come la presbiopia, che sono più facilmente corretti, una cataratta non trattata aumenta il rischio alla guida. Per i conducenti con cataratta è 2,5 volte più probabile essere stati coinvolti precedentemente in un incidente e prendersi 0,35 secondi in più per reagire sulla strada. A 130 chilometri all'ora (circa 80 miglia all'ora), questa frazione di secondo aggiunge 12 metri (quasi 40 piedi) allo spazio di frenata.

Mantenere una prescrizione visiva aggiornata e utilizzare una soluzione visiva adatta alle proprie esigenze assicura un viaggio più sicuro per gli anziani e chiunque altro incontrano sulla strada.

Esistono occhiali per la guida che correggono sia la visione vicina che quella lontana?

Sì. Le lenti progressive correggono la visione a distanza vicina, lontana e intermedia. La sezione intermedia copre tutto ciò che cade tra le lunghezze focali vicine e lontane.

I presbiti posizionano la visione vicina e intermedia verso il fondo di ogni lente, mentre il segmento lontano occupa approssimativamente la metà superiore. Questo si adatta particolarmente bene alla guida, dal momento che il cruscotto si trova di fronte, in fondo al campo visivo, mentre la strada davanti si trova naturalmente nella parte superiore della lente.

Le lenti progressive hanno una superficie liscia, dando l'aspetto di una singola lente ininterrotta e fornendo al portatore un aspetto più giovane. Si può quindi evitare il fastidioso "salto di immagine" che si ottiene con lenti bifocali e trifocali, che deriva dal movimento degli occhi sopra le linee posizionate tra le diverse aree focali.

Anche se potrebbe volerci un po' di tempo per abituarsi a vedere attraverso diverse aree focali in una singola lente, i vantaggi di avere un paio di occhiali per soddisfare tutte le vostre esigenze di distanziamento visivo saranno di gran lunga superiori al piccolo inconveniente di qualsiasi periodo di adattamento.

Infastidito dal bagliore della luce solare? Quali sono le soluzioni?

Abbiamo tutti sperimentato il bagliore del sole, all'alba, al tramonto o in qualsiasi momento della giornata e sappiamo quanto possa essere fastidioso, oltre che pericoloso. Gli occhiali da sole sono il modo migliore per proteggersi mantenendo un campo visivo completo.

Gli occhiali da sole, in particolare quelli con lenti polarizzate, aiutano a ridurre l'abbagliamento provocato dal sole mentre si guida. Le lenti da sole polarizzate sono state progettate specificatamente per bloccare la parte di spettro luminoso responsabile dell'abbagliamento e dei riflessi, con conseguente miglioramento del comfort visivo, del contrasto e della chiarezza di visione nelle giornate di sole.

Secondo l'Associazione per la Ricerca nella Visione e nell'Oftalmologia, riducendo l'abbagliamento diurno, le lenti polarizzate migliorano il tempo di reazione del conducente fino a 0,3 secondi. Rimuovendo 0,3 secondi mentre si viaggia a 130 chilometri all'ora (circa 80 miglia all'ora) si riduce lo spazio di frenata fino a 11 metri (circa 36 piedi). A 80 chilometri all'ora (circa 50 miglia all'ora), la distanza di arresto è ridotta di 7 metri (circa 23 piedi).

In molte situazioni, questo può fare la differenza tra un incidente e un tamponamento.

Che tipo di occhiali non dovrebbero essere indossati durante la guida?

Ci sono cinque categorie di occhiali da sole (livelli 0-5) e ciascuna consente una diversa quantità di luce. Gli occhiali di livello 0 bloccano poca o nessuna luce, mentre le categorie da 1 a 3 bloccano quantità crescenti. La maggior parte degli occhiali da sole rientrano nelle categorie 2 o 3, una delle quali è sicura per la guida diurna.

Gli occhiali da sole di categoria 4 consentono il passaggio di meno del 10% di luce e non devono essere indossati durante la guida. In alcuni paesi la polizia può addirittura multare i conducenti che indossano occhiali da sole di categoria 4. Come regola generale, se gli occhiali sono troppo scuri, non devono essere indossati quando si guida.

Le lenti che si scuriscono automaticamente con i raggi UV del sole sono chiamate lenti fotocromatiche. Queste permettono di combinare occhiali chiari e occhiali da sole in un solo paio, ma non sempre si rivelano l'opzione migliore per la guida diurna.

Poiché la maggior parte dei parabrezza bloccano i raggi UV, le lenti fotocromatiche spesso rimangono chiare in auto. Quindi, se sei interessato a utilizzare queste lenti per la guida, assicurati di avere il design specificatamente progettato per la guida. Questo ti offrirà una visione confortevole alla guida riducendo l'abbagliamento.

Gli occhiali/occhiali da sole per la guida sono davvero utili?

Sì - gli occhiali appositamente progettati per la guida diurna hanno spesso un trattamento antiriflesso che riduce foschia e abbagliamento durante il giorno. Riducono l'offuscamento causato dai riflessi sulla superficie delle lenti stesse.

La maggior parte delle lenti con trattamento antiriflesso non includono la protezione UV - per questo scopo è necessario uno speciale colore/trattamento della lente. La maggior parte dei parabrezza auto sono progettati per bloccare le radiazioni UV. Tuttavia, questo non sostituisce la necessità di occhiali da sole; anche con la protezione UV del parabrezza si può essere infastiditi dalla luce solare quando si guida durante il giorno.

 

Occhiali da sole per la guida

Se si scelgono gli occhiali da sole per la guida (graduati o no), sarebbe utile avere lenti polarizzate che riducono l'abbagliamento e permettono di visualizzare gli oggetti più chiaramente nelle giornate luminose. Le lenti polarizzate bloccano la luce responsabile dell'abbagliamento del sole, ciò comporta un'esperienza di guida più sicura e meno distratta durante le ore diurne.

Durante la guida, le lenti polarizzate possono anche migliorare il tempo di reazione fino a 0,3 secondi. Un vantaggio di 0,3 secondi nel tempo di reazione mentre si viaggia a 130 chilometri all'ora (circa 80 miglia all'ora) diminuisce di 11 metri (circa 35 piedi) la distanza complessiva di frenata.

In determinate circostanze, quel tempo supplementare e la distanza di frenata possono essere sufficienti per evitare un disastro.

A partire da quale prescrizione servono gli occhiali per guidare un'automobile o una moto?

Solitamente non ci sono regole di prescrizioni specifiche per la guida di un'automobile o di una moto, ci sono però delle soluzioni visive che permettono di vivere al meglio ogni attività.

Nel Regno Unito, ad esempio, è necessario essere in grado di leggere una targa di un'auto alla luce del giorno, a 20 metri di distanza con o senza occhiali (o altra correzione).

In un test visivo è richiesta un'acuità visiva di 0,5 (6/12) in entrambi gli occhi, il che significa che si deve essere in grado di leggere a 6 metri di distanza ciò che una persona con visione "normale" può leggere a 12 metri di distanza. Ciò equivale a circa 20/40 visione, due "passi" sotto 20/20 visione (6/6 nel Regno Unito).

Nella prescrizione visiva di una persona miope, la visione 20/40 è rappresentata da un valore diottrico di -0,75. Le diottrie sono di solito elencate sulla vostra prescrizione sotto i termini "Sfera" o "Potere".

Le persone miopi con valori di diottria di 0,00, -0,25 o -0,50 hanno almeno 20/30 di visione e non sono legalmente obbligate a indossare occhiali. Anche se la visione 20/20 non è legalmente richiesta, fornirà sempre la massima sicurezza di guida.

Altre parti della tua prescrizione possono essere più difficili da decifrare - le persone con astigmatismo ne sono un esempio. Inoltre, i requisiti di prova per la miopia o la presbiopia possono variare.

Un oculista o un professionista della visione sarà lieto di verificare se la vostra visione soddisfa i requisiti legali per la guida nel vostro paese.

Scopri di più sull'importanza di una buona visione alla guida